Parole e Pois

Le 3 domande per scrivere una About Page indimenticabile

blocco su tavolo per appunti su come scrivere una about page.

E se ti chiedessi: chi sei?

Sono sicura che mi diresti il tuo nome, che lavoro fai, magari quanti anni hai. Ma la tua risposta non mi darebbe esattamente quello che voglio sapere.

La stessa cosa accade, spesso, quando visitiamo l’About Page di un’azienda.

About Page, about what?

L’About Page è quella parte del sito web in cui l’utente viene a stringerti la mano. Viene sottovalutata nella maggior parte dei casi, mentre rappresenta una delle pagine più cliccate dalle persone.

Il motivo è semplice: chi atterra sul tuo sito web vuole sapere chi sei, cosa fai, perché lo fai e perché dovrebbe fidarsi di te. È la curiosità, il sospetto, il “mi fido o non mi fido?” a spingere il navigante coraggioso ad arrivare fin qui.

È per questo che si tratta di uno spazio strategico, uno spazio in cui è fondamentale che entri in gioco un professionista della comunicazione e della scrittura, che riesca a rappresentare con le parole giuste la tua immagine.

Ed è per questo che è importante farsi 3 domande fondamentali.

1. Chi sei?

Il primo quesito è fondamentale.

Ma tu, chi sei?

Ora, senza andare a scomodare Marzullo, senza psicanalisi, senza enfasi inutile, devi chiederti qual è la tua identità. Come professionista o come azienda.

Non si può scrivere una About Page senza aver fatto un buon brand positioning.

Se non hai ancora capito quali sono i tuoi valori, cosa ti differenzia dagli altri, qual è la tua voce, non riuscirai a buttare giù un testo convincente e denso di significato.

Quindi fermati e metti qualche punto fisso. Solo dopo aver avuto questa risposta, potrai iniziare a scrivere.

2. Perché le persone dovrebbero scegliere te?

Hai risposto alla prima domanda, ok. Ma ora non cadere nel tranello.

Sono moltissime, infatti, le About Page autocelebrative, in cui le aziende o i professionisti raccontano cosa sanno fare, quanto sono bravi, quanto sono simpatici, dando informazioni che hanno poco a che fare con l’obiettivo di questa pagina.

Qui, infatti, si gioca una battaglia importante. È qui che le persone vogliono trovare soluzioni, vogliono trovare ciò di cui hanno bisogno.

Puoi essere utile? Perché dovrebbero puntare su di te?

Un passo complesso, ma fondamentale.

Sai raccontarti?

Ok, se hai superato gli step precedenti ora sai cosa scrivere.

Come scriverlo?

E qui saltiamo su un secondo livello: anche se ora hai il materiale per la tua About Page, devi trovare la giusta chiave, quella che riesce ad aprire menti e cuori di chi ti legge.

Racconta, non riciclare formule abusate, mettici la tua voce, sii autentico.

Un esempio?

Il sito di Cera una bolla: nella home page troviamo già qualche goccia, la personalità, le informazioni utili, e nella pagina Chi siamo ci mostra i volti e le zampe dei protagonisti. E i profumi sono ottimi, parola di malata di handmade e artigianato.

Hai bisogno di aiuto per la tua About Page? Scrivimi, potremo raccontare insieme la tua storia.

Lascia un commento
*
*
*

INSTAGRAM

Seguimi su @paroleepois