Parole e Pois

Le mie 4 Pagine 404 preferite

pagine 404

Si può stilare una classifica delle nostre Pagine 404 preferite?

Perché no? Dopotutto è proprio negli spazi più nascosti e nella cura del dettaglio che si vede davvero la bravura del copy.

Le pagine di errore possono rappresentare, infatti, uno spazio di servizio, per aiutare l’utente a proseguire nella navigazione, ma anche uno spazio utile per esprimere la personalità del brand, e strappare un sorriso.

Un buon lavoro di UX writing è tale, dopotutto, quando diventa invisibile, dandoci l’impressione di parlare con una persona reale, quando è in grado di farci sciogliere e di creare un legame.

Ecco allora le mie 4 pagine 404 preferite: spulciamole insieme.

Medium

Medium è un portale utilissimo per chi ama l’informazione “differente”: approfondimenti, ricerche, opinioni su temi caldi e interessanti.

Anche su un sito giornalistico si può fare un buon lavoro nella Error Page:

pagina 404 medium

Una pagina minimale, in cui si permette al lettore di fare una ricerca o si suggeriscono articoli che hanno a che fare con il “perdersi”.

Una scelta non scontata e in linea con l’identità del brand: promossi a pieni voti!

Gushmag

Viene definito un social magazine, una rivista fatta dagli utenti, in cui chiunque può inserire la propria storia.

Giovane, colorato, basato sull’idea di condivisione: per questo, anche la Pagina 404 non poteva che essere divertente e leggera.

pagina 404 gushmag

Houston, we have a problem e le tre opzioni per risolvere il quesito, in un mood scherzoso, che chiama in causa la persona al di là dello schermo.

Un modo unconventional per riempire una pagina che altrimenti avrebbe riportato quella fredda e triste dicitura che troviamo – purtroppo – ancora oggi su moltissimi siti web.

Lavazza

Ebbene sì, anche il brand più tradizionale, con qualche piccolo passetto, ha personalizzato la sua 404 Page.

pagina 404 lavazza

Si potrebbe fare ancora molto, ma l’idea di tirarsi su con un buon caffè non mi dispiace. E poi, da non sottovalutare, il piccolo Menu con le opzioni per porre rimedio all’errore.

Pixar

E qui, servono poche parole per il mio esempio preferito di Error Page:

pagina 404 pixar

Se non hai visto Inside Out, è un bel problema. Ma dovresti conoscere Tristezza e dovresti anche sapere dove si trova la Long Term Memory.

Perfettamente in linea con il suo pubblico, tono di voce inconfondibile e copy perfetto.

 

La creatività si nasconde spesso nei dettagli. Per cui, dove se non nelle Pagine 404?

Vuoi migliorare i testi del tuo sito? Magari personalizzare anche le tue Pagine di errore? Scrivimi e raccontami la tua storia: posso aiutarti!

Lascia un commento
*
*
*

INSTAGRAM

Seguimi su @paroleepois